Statuti

La Fondazione VAF, una Fondazione di diritto privato di pubblica utilità con sede a Francoforte sul Meno, si pone come scopo principale il compito di promuovere posizioni innovative dell’arte attuale e di farle conoscere al pubblico tedesco tramite il conferimento di un premio, con mostre e pubblicazioni.

IIl patrimonio della Fondazione consiste sostanzialmente in una collezione d’alto livello, sia per qualità sia per quantità, d’arte italiana del Novecento, e rientra non da ultimo negli interessi della Fondazione VAF continuare ad ampliare la collezione stessa tramite nuovi acquisti nonché presentarla al pubblico con prestiti a musei in Germania e in Italia.

IIl premio che la Fondazione VAF conferisce ogni due anni è un premio-promozionole che portava un tempo il nome di «Premio Agenore Fabbri» ma adesso è intitolato «Premio artistico della Fondazione VAF». Questo premio è aperto a tutti i mezzi espressivi e a ogni strategia comunicativa del contemporaneo.

1. Diritto di partecipazione

Il diritto di partecipazione all’assegnazione del «Premio artistico della Fondazione VAF» è sostanzialmente ed esclusivamente riservato a giovani artiste e artisti italiani che corrispondano a un profilo professionale qualificato. I criteri della selezione si informano alla valutazione dell’opera considerata in termini di originalità individuale, facoltà progettuale, innovazione, forza di persuasione estetica, intelligenza creativa, rilevanza del contenuto e capacità di ulteriore evoluzione. È richiesto un lavoro particolarmente degno di nota e che si distingue nel quadro dell’arte sia italiana sia internazionale, nonché un contributo qualificato all’attuale dibattito artistico. Il limite d‘età è di 40 anni.

2. Ammontare del premio

Dal 2003, primo anno del premio d’arte della Fondazione VAF, all’epoca conferito come premio singolo, ogni decisione sull’assegnazione avviene nell’ambito della mostra legata al premio, che si svolge in concomitanza con esso. A partire dalla sesta edizione della serie espositiva, nel 2014, in seguito a una diversa decisione dei curatori della Fondazione, il premio è conferito sotto forma di tre riconoscimenti singoli assegnati ad altrettanti partecipanti alla mostra. Pertanto, il “Premio d’arte Fondazione VAF” si comporrà in futuro di un premio principale e di due riconoscimenti, il primo di un valore fissato in euro 15.000,00 e gli altri due corrispondenti ciascuno alla somma di euro 5.000,00. Gli importi saranno consegnati ai vincitori insieme all’attestato di premiazione, sotto forma di assegno o in contanti, nel corso di una cerimonia pubblica. Quest’ultima si svolge normalmente in occasione di una delle inaugurazioni della concomitante mostra del Premio d’arte VAF, e il luogo del conferimento è preferibilmente la sede della mostra. La ricezione del premio in denaro non è legata ad alcuna ulteriore condizione, essendo l’assegnazione del premio per la Fondazione un’occasione per acquisire opere rappresentative delle artiste e degli artisti in mostra, allo scopo di arricchire la collezione VAF.
Gli artisti che producono un’opera in coppia, o i gruppi che la realizziano come collettivo, sono considerati come un’unica persona, e ricevono quindi un solo premio

3. Procedura di selezione

I partecipanti alla procedura di selezione e assegnazione ovvero a una mostraconcorso del Premio artistico della Fondazione VAF vengono individuati in base a una preselezione effettuata da esperti del settore; il risultato ne sarà un numero di partecipanti che di regola si aggirerà attorno a 15 – 16 candidate e candidati. Non è possibile inoltrare domanda. Il direttivo sottopone l’elenco dei nomi e il relativo materiale al consiglio d’amministrazione della Fondazione VAF, che vaglia le proposte e ha facoltà di intraprendere un’ulteriore selezione critica come anche di presentare altre proposte proprie. Il risultato di questa decisione definitiva del consiglio d’amministrazione viene cominciato per iscritto dal direttivo alle artiste / agli artisti selezionate / i, al tempo stesso viene loro domandato se acconsentono a partecipare a una mostra-concorso e se mettono a disposizione alcune loro opere.

4. Preparazione della mostra e del catalogo

Le candidate e i candidati che partecipano alla mostra-concorso hanno innanzitutto facoltà di inoltrare le proprie proposte di lavori da esporre provenienti dalla loro più attuale produzione, e di spedirle insieme ad Einun curriculum, ad indicazioni bibliografiche e ad un loro ritratto fotografico recente al direttivo della Fondazione VAF. Di norma però la decisione ultima e vincolante in merito avverrà in seguito a una visita dei rappresentanti della Fondazione VAF all’atelier delle artiste / degli artisti invitate / i. In occasione della mostra verrà, se possibile, pubblicato un impegnativo catalogo, per le cui riproduzioni di opere degli artisti esposti e anche per i testi saranno gli artisti stessi a fornire informazioni personali, documenti e cliché illustrazioni.

5. Mostra

Nella mostra che risulterà dagli inviti espressi e per il cui svolgimento verrà di volta in volta ricercato l’appoggio di un museo, un ente espositivo o un Kunstverein (società promotrice di belle arti) in Germania e in Italia, i lavori delle candidate e dei candidati verranno presentati al pubblico e sottoposti al giudizio di una giuria. L’organizzazione, le pratiche di trasporto, l’assicurazione e l’allestimento della mostra sono compito della Fondazione VAF in collaborazione con l’ente artistico coinvolto. La Fondazione VAF unitamente all’ente espositore, invita alla mostra.

6. Giuria

Nel corso della mostra, una giuria deciderà in base ai lavori presentati dell’assegnazione del «Premio artistico della Fondazione VAF». La giuria si compone di norma del comitato direttivo e scientifico della Fondazione VAF e inoltre facoltativo di membri che rappresentano l’ente espositore. Il numero totale dei membri della giuria non dovrebbe essere superiore a sei o sette, mentre il Presidente puo sopraggiungere per elezione. I membri della giuria presenti eleggono tra di loro un presidente che avrà il compito di presiedere al procedimento di selezione e votazione. Il premio viene assegnato alla candidata / al candidato che abbia ottenuto una maggioranza di almeno la metà del numero dei membri della giuria più uno, in caso di parità di voti decide il voto del presidente di turno della giuria.

7. Conferimento del premio

Il verdetto emesso dalla giuria viene comunicato alla vincitrice / al vincitore direttamente dal direttivo, unitamente all’invito a partecipare alla cerimonia di conferimento del premio, che avrà luogo con la partecipazione del pubblico e della stampa. La cerimonia di consegna del premio dovrebbe aver luogo possibilmente entro il lasso di tempo della mostra-concorso, solo in casi eccezionali è possibile anche una posteriore cerimonia a parte. Il programma del conferimento del premio comprende un discorso introduttivo del Presidente o di un membro del comitato direttivo, con un encomio tenuto da una riconosciuta personalità della vita artisticoculturale e inoltre la consegna dell’attestato del premio nonché di un assegno per l’ammontare del premio stesso. Sul programma d’accompagnamento si deciderà di volta in volta.