Rä di Martino, Torino

« indietro Premio Artistico 2014

Rae Di Martino

Da quando esiste il film, la nostra percezione del mondo è cambiata radicalmente. Utilizzato inizialmente come semplice strumento di documentazione, presto è diventato cinema, una finzione che tuttavia difficilmente poteva essere distinta dalla realtà. Fra le altre cose si è scoperta anche la possibilità di fare rivivere il passato o di inventare il futuro prevedendolo. L’industria cinematografica è diventata poco a poco uno dei settori industriali più grandi e più ricchi del mondo: una fabbrica di sogni che ha influenzato gran parte del cosiddetto mondo civile.

La artista Rä Di Martino ha cercato nel deserto marocchino luoghi dove sono nate produzioni cinematografiche americane o europee. Qui ci sono ancora strane rovine che hanno fatto da sfondo a diversi film: pellicole storiche, produzioni di fantascienza, o anche moderni road­movie. Dopo la fine delle riprese queste costruzioni provvisorie sono state semplicemente lasciate lì, in modo che potessero essere utilizzate da altri staff, oppure in attesa che venissero lentamente smontate e disperse dal vento e dal tempo. Nel suo video “Copies récentes de paysages anciens”, l’artista ci presenta riprese di sug­gestivi paesaggi marocchini che da un lato mostrano la bellezza di questi luoghi altri­menti dimenticati dalla civiltà occidentale, dall’altro le rovine curiose e irreali disperse qui, resti di una illustre e fiorente cultura dell’intrattenimento che apparentemente non ha niente a che fare con la gente che vive lì. Tuttavia qui ci sbagliamo: i bambini e i ragazzi del luogo non solo hanno preso possesso di queste rovine cinematografiche, ma conoscono anche tutti i film che sono stati girati lì e rispondono con precisione alle domande sui loro contenuti.

In un secondo video, al quale Rä Di Martino ha dato il titolo “The picture of ourselves” e che quando il catalogo è andato in stampa non era ancora stato ultimato, l’artista ci induce mentalmente in errore: vediamo immagini alternate di una bambina che ci guarda a testa in giù e di un uomo robusto. Immediatamente associamo l’uomo e la bambina e immaginiamo che tra loro ci sia una relazione proibita. Ma il video non rivela nulla di tutto questo, al contrario: la bambina sorride tranquilla e non mostra alcuna paura o spavento. Così ci rendiamo conto che è stata la nostra fantasia prevenuta a suscitare in noi determinati pensieri.

Norbert Nobis

Curriculum

Rä di Martino è nata a Roma nel 1975. Nel 1997 si è trasferita a Lon­dra, dove dal 1999 al 2002 ha stu­diato presso il Chelsea College of Art concludendo gli studi con una tesi in arte multimediale. Dal 2002 al 2004 ha proseguito gli studi alla Slade School of Arts di Londra conseguendo un master. Nel 2005 si è trasferita a New York. Attualmente vive e lavora a Torino.

Opere

Rae Di Martino Work 0

L‘immagine di noi stessi, 2013

tecnologia/dettagli:

Fotogrammi da Video HD. Durata 2:30 min

Rae Di Martino Work 1

Copie recenti di paesaggi antichi, 2012

tecnologia/dettagli:

Fotogrammi da Video HD. Durata 6:30 min

Rae Di Martino Work 2

Copie recenti di paesaggi antichi, 2012

tecnologia/dettagli:

Fotogrammi da Video HD. Durata 6:30 min

Mostre personali

2003 Rä di Martino, Monitor Gallery, Roma

2005 „The dancing Kid“, Monitor Gallery, Roma

2006 „La camera“, MACRO, Roma

2007 „The red shoes – Present Future“, Artissima, Torino

2008 „The Night Walker“, Maze Gallery, Torino

2009 Rä di Martino, Espace Doll – Les Urbaines Festival, Lausanne

2009 „August 2008“, Monitor Gallery, Roma

2009 The Night Walker and other works, CAV Coimbra

2010 Rä di Martino, Artissima, Torino

2010 Artscape, Vilnius Cultural Capital of Europe, Vartaj Gallery, Vilnius

2011 Rä di Martino, Monitor Gallery, Roma

2012 GREATER TORINO, Rä di Martino, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino

2013 Rä di Martino – Nedim Kuft, (Dis. Orient), Sumarria Lunn Gallery, London

Mostre collettive

2002 Beck’s Futures Student Film Award, ICA, Lon- don

2004 „Our personal vision“, Futura Gallery, Prag

2004 „VideoZone 2“, International Videoart Biennale, Tel Aviv

2004 „All Tomorrow’s Déja Vu“, Video Mundi Festival, Chicago

2004 „Surely we will bei confused“, Fondazione Ratti, Como

2004 „All tomorrow’s parties“, The Yugoslav Biennal of Young Artists, Vrsac

2005 „Tracce di un seminario“, Via Farini, Milano

2005 „Follow your Shadow“, Premio Furla, Galleria d’Arte Moderna (GAM), Bologna

2005 Triennale Torino tre Muset, Fondazione Sandretto Re Reabaudengo, Torino

2006 „The Mind / Body Problem“, Artists Space, New York

2006 FRAME, Gertrude Contemporary Art Spaces, Melbourne

2006 „Setting the Scene“ Commission an Exhibition, MACRO & Discoteca di Stato, Roma

2006 Busan Biennale, CAFE 2, Busan (South Korea)

2007 „The World is Yours“, Oliver Kamm 5 BE Gallery, New York

2007 „Dwelling among the elsewhere“, Botkyrka Kohnstabile, Stockholm

2007 Film Programm in the Slovenian Pavillon, Tobias Putrih’s Venetian Atmospheric, 52. Esposizione Internazionale d’Arte Biennale di Venezia

2007 Art Summer University, Tate Modern London

2008 Here, Seaport Swing Space LMCC, New York

2008 „Hot Season – Italian Art Now“, Stenersen Museum, Oslo

2008 Esposizione d’Arte Quadriennale di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma

2008 „Tarantula“, Piazza Duomo, Fondazione Trussardi, Milano

2008 „How soon is now?“, AIM Programm, Bronx Museum, New York

2008 Worlds on Video, Palazzo Strozzi, Firenze Italics, Palazzo Grassi, Venezia

2008 „Manifesta 7“, Rovereto

2009 „Back and Forth“, James Taylor Gallery, London Financial District, ISCP Studios, Brooklyn, New York

2009 „Impact“, Video Art Festival, Utrecht

2009 „Solo al buio“, Mercati di Traiano, Roma

2009 KunstFilmBiennale, Köln und Bonn

2009 „Eppur si muove“, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino

2009 Lumen, Centro Pecci, Prato

2009 Work in space, Connaught House, Ballsbridge, Dublin

2009 Fuori Centro, Hangar Bicocca, Milano

2009 Italica, MCA, Chicago

2010 Fundafda Artists fim Festival, Halifax Festival Premio Amidei, Gorizia

2010 Clueless, Manifattura Tabacchi, Torino

2010 „Person in less“, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Alba Guarene, Palazzo Ducale, Genova

2010 „Linguaggi e Sperimentazione“, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART), Rovereto

2010 „Rambo in love“, Roxy Theater, Basel

2010 VideoReport, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone

2010 „VideoZone 5“, International VideoArt Bien- nale, Tel Aviv

2010 ART FILM, ART Basel 41

2011 „Un‘ita“, New York

2011 „Terre vulnerabili“, Hangar Bicocca, Milano

2011 „When in room“, IIC / Laxart, Los Angeles

2012 „Silence where things abando themselves“, Museum of Contemporary Art, Zagreb

2012 „Re-Generation“, MACRO, Roma

2012 „Mission afterviews“, Victoria Theatre, San Francisco

2012 „Lo sguardo espanso“, Cinema d’Artista 1912 – 2012, Fondazione Guglielmo, Catanzaro

2012 II. Mardin Biennale, Mardin (Türkiye)

2013 Kino der Kunst, München

2013 „Remainder“, BWA Soköl. Gallery of Contemporary Art, Nowy (Poland)

2013 „Andata e Ritorno – Souvenir de voyage“, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Ten- to e Rovereto (MART), Rovereto

2013 „Ruins in reverse“, Tate Modern, London,

2013 MALI, Museum of Contemporary Art, Lima