Mariagrazia Pontorno, Rom

« indietro Premio Artistico 2012

Mariagrazia Pontorno Profil

I video e Ie fotogrelie di Nleriegrezie Pontorno sono in bilico tre realt‡ e finzione, tra tredizione e contemporeneità. Se de une parte il soggetto è altamente riconoscibile (molto spesso una porzione di natura), dall’altra un elemento di disturbo, definito dall’artista come “rumore visivo”, allerta i sensi palesando l’artiticio, ossia l’esecuzione delle sue opere in grafice 3D.

La Iavorazione in 3D si può sintetizzare in tre fasi: wireframing, texturing e rendering. Le prime due, ossia la modellazione dell’oggetto e il suo successivo rivestimento in textures, hanno strette analogie con le tradizioneli tecniche dello scolpire e del dipingere. lnfatti Pontorno parla di “affreschi digitali” in riferimento ai suoi video poichè, esattamente come nella pittura parietale antica, costituiscono delle finestre attraverso le quali osservere un mondo diverso, altro, immeginerio. I video di Pontorno, inoltre, sono molto brevi e mandati in loop permettendo quindi di rivivere lo stesso attimo, di poter godere ancore e alI’infinito di una bellezza fugece. Le Finestra del 2005-2006 E con tutta probabilità il lavoro che ha permesso all’artista di definire meglio il concetto di finestra virtuale e di poter poi produrre opere come il Giardino di Maresa del 2007. Si tratta letteralmente di una finestra, con le persiane accostate, attreverso la quale si scorge il paeseggio esterno grazie ad elementi come il brillare delle stelle nell’oscurita o la leggerezza di una nuvola su un cielo terso. Il passaggio dalla notte al giorno e di nuovo alla notte è veloce ma allo stesso tempo sospeso grazie al movimento lento deIle tende semitrasparenti dato da un Ieggero vento o dai giochi di luce che i raggi solari creano attraverso le persiane. ll tutto, in silenzio, sembra immobile e al contempo in moto. Une giornata e una notte d’estate resi eterni. Still life, stampata su carta fotografica di formeto molto grande, contiene diversi spunti interessanti. Questo ritratto di una cornelia in vaso non dà affatto l’impressione di una canonice natura morta: il ramo fiorito non sembra reciso ma, al contrario, ancora in terre mentre la continuità oltre l’inquadratura dona movimento immaginativo al nostro sguerdo. La cornelia sembra personificare la vita al suo culmine e il trait d’union con la natura retrostante (uno scorcio di paesaggio umbro) e la cultura su cui poggia. La tradizione – il centrino e il bicchiere sono oggetti antichi di famiglia dell’artista – e la grafica al computer concorrono a creare una sorta di contemporanea Matemità, certo non dimentica delle prove di Perugino.

Manuela Pacella

Curriculum

Mariagrazia Pontorno e nata nel 1978 a Catania. Nel suo lavoro artistico si focollizza sulle forme espressive del video, videoanimazione, fotografia e installazione. Dal 2004 insegna „Installazioni Multimediali“ presso l‘Accademia di Belle Arti di Frosinone. Vive e lavora a Roma.

Opere

Pontorno thewindow 1

„The window“, 2005

Das Fenster, la finestra

tecnologia/dettagli:

Videoanimation in 3D. Hergestellt mit Hilfe der Firma EDI, Rom.

Pontorno thewindow 2

„The window“, 2005

Das Fenster, la finestra

tecnologia/dettagli:

Videoanimation in 3D. Hergestellt mit Hilfe der Firma EDI, Rom.

Pontorno thewindow 3

„The window“, 2005

Das Fenster, la finestra

tecnologia/dettagli:

Videoanimation in 3D. Hergestellt mit Hilfe der Firma EDI, Rom.

Pontorno stilllife

„Still life“ , 2011

Stilleben, Natura morta

tecnologia/dettagli:

Digital generiertes Bild in 3D. Digitaler Druck auf Papier von Hahnemühle. Hergestellt mit Hilfe der Firma EDI, Rom.
dimensione: 220 × 123 cm

Mostre personali

2004 Alice Hair Deflector, Galleria Monitor Video & Arte Contemporanea, Roma

2006 Forme dell‘Immateriale, Studio Morbiducci, Roma 

2007 Il giardino di Maresa, Museo Laboratorio d‘Arte Contemporanea, Roma 

2009 Materia, Studio Fellowship, Harlem, New York

2011 Spighe / RINASCENTE, un progetto per le vetrine della Rinascente, a cura di Museo Riso, Palermo Roots, Lithium Project,
Not Gallery, Napoli
Violincielo, AOCF 58, Roma
Violincielo, Murat 122, Bari 

Mostre collettive

2004 PEAM – Pescara Electronic Art Meeting, Ecoteca, Pescara

2005 XII Biennal of young artists from Europe and Mediterranean, Visual Arts Section

2006 Arte e Sud, Castello Normanno di Acicastello

2007 Nawafeth, National Museum of Riad, Arabia Saudita
Fiori di Luce – Fra Natura e Artificio, Villa Patrizi, Castel Giuliano

2008 Wunderkammern, Galleria Wunderkammer, Roma

2009 Biennale Giovani, Serrone della Villa Reale Monza Germinazioni, Palazzo della Penna, Perugia
Instant Book – Italian Artists at New York, ISCP, New York
Fra Arte e Natura, Video fusion, FondazioneNoesi, Palazzo Barnaba, Martina Franca

2010 My Generation – Dentro Roma II – Artisti under 35, Museo Pietro Canonica nel Parco della Villa Borghese, Roma
Biennale Giovani, Serrone della Villa Reale, Monza
54. Esposizione Biennale Internazionale d‘Arte di Venezia, Progetto Accademie di Belle Arti (2000 – 2010), Tese delle Vergini dell‘Arsenale, Venezia
Quadratonomade, Scuderie Aldobrandini, Frascati Ommaggio a Graziella Lonardi Buontempo, Museo PAN, Palazzo delle Arti di Napoli
Premio Cairo, Museo della Permanente, Milano