Luana Perilli, Roma

« indietro Premio Artistico 2012

Luana Perilli Profil

La produzione di Luana Perilli, sin dall‘esordio nel 2003, si concentra attorno all‘analisi dell‘oggetto di uso quotidiano, privato del suo “proprietario” e per questo portatore di un passato di cui conserva la storia. Porzioni di ambienti domestici – sin dall‘installazione del 2006 „Set-up“ – divengono, quindi, veicoli di nuovi significati e protagonisti di nuove relazioni sentimentali. Nel recente progetto “Superorganism” l‘artista analizza gli elementi d‘arredo attraverso la loro lenta e impercettibile mutazione causata dall‘invasione di colonie di formiche che ne modificano l‘aspetto e che, al contempo, spostano l‘attenzione dal mondo umano a quello animale e, in modo particolare, ad un organismo sociale ben organizzato e molto efficace nella struttura matriarcale. „Manutenzione sentimentale della macchina celibe“ del 2009, di dichiarata impostazione duchampiana, si struttura in una serie di collage, in un video e in 4 sculture dai titoli fortemente esplicativi: „Orfano di undici anni“, „Orfanelle ormai in età da marito“, „Vedova da troppo tempo“ e „Orfano di sette anni con amico immaginario“. In quest‘ultimo due piccoli comodini sono uniti tra di loro e l‘uno cerca il contatto con l‘altro attraverso l‘apertura del cassetto secondo un movimento che sembra seguire più le regole dell‘emotività che quelle della meccanicità; il tavolino “orfano” che desidera l‘unione con l‘altro regge un bicchiere di latte e un barattolo di fagioli mentre nel cassetto del suo amico immaginario crescono piante di fagioli. In „Vedova da troppo tempo“ una sedia imbottita rivela la sua storia passata attraverso una denudazione, un taglio che lascia vedere l‘interno dell‘imbottitura e del legno mangiato dai tarli. Due sedie, invece, sono le protagoniste di „Orfanelle ormai in età da marito“. Anch‘esse sono unite, sono simili ma diverse e una reca sul proprio schienale uno strofinaccio appena appoggiato. Qualcuno sta cercando, invano, di toccarle: un piccolo ventilatore fa muovere infatti alcune strisce di carta a lui attaccate, quasi fossero braccia con cui tenta un approccio del tutto vano. Altre storie tra mobili sono raccontate dai collage dove Perilli ha modificato alcuni elementi e ha creato dei nuovi testi, evocativi di nuovi sensi, attreverso l‘eliminazione di alcune lettere dalle didascalie originarie dei mobili tratti da riviste di design. Nel stopmotion- video che è intitolato „Sì dolce è il tormento“ gli oggetti si animano sulle note di un‘aria di Monteverdi (pensata per essere cantata da un castrato) grazie alla loro temporanea nuova dislocazione causata da un trasloco, da una ristrutturazione o da un semplice stato di abbandono da parte dell‘uomo.

Manuela Pacella

Curriculum

Luana Perilli è nata nel 1981 a Roma, dove ha frequentato il Liceo Classico F. Vivona. Negli anni fra il 1996 e il 2001 è stata attiva in varie compagnie teatrali, frequentando contemporaneamente corsi per il mestiere di attore. Da 2001 fino a 2004 studiava all‘Accademia di Belle Arti di Roma e si iscriveva nei corsi per l‘arti multimediali. Da 2009 l‘artista insegna alla Cornell University di Roma la disciplina „ Art special topics“. Vive e lavora a Roma.

Opere

Perilli_sidolceèilformento_1.jpg
Perilli_sidolceèiltormento_2.jpg
Perilli_sidolceèiltormento_3.jpg
Perilli_sidolceèiltormento_4.jpg
Perilli_sidolceèiltormento_5.jpg

„Sì dolce è il tormento“ (So süss ist die Qual), 2009
Trickfilm
Dauer 00:01:09 min

Arie „Sì dolce è il tormento“ von Claudio Monteverdi (1624), interpretiert von Philippe Jaroussky,
City Recital Hall, Sydney. Juli 2007

Perilli_orfanelloormaiinetádamarito_1.jpg
Perilli_orfanelloormaiinetádamarito_2.jpg

„Orfanelle ormai in età da marito“
(Waisenkind in schon heiratsfähigem Alter), 2009

Installation

Zwei Stühle mit gepolsterten Sitzflächen, bezogen mit Kunstleder, Schürze, Ventilator mit Papierstreifen auf einem rechteckigen Sockel

Sockel: 20 x 122 x 90 cm
Stühle: 80 x 38 x 41 cm

Perilli orfanodisetteanniconamicoimmaginario 1
Perilli orfanodisetteanniconamicoimmaginario 2

„Orfano di sette anni con amico immaginario“
(Sieben Jahre altes Waisenkind mit einem Freund, den es sich einbildet), 2010

Installation

Zwei kleine in Nussbaumfurnier ausgeführte Beistelltischchen in Chippendale- Manier mit Schubladen, positioniert auf einem rechteckigenm Sockel. Auf dem rechten stehen ein mit Milch gefülltes Trinkglas sowie ein gläserner Vorratsbehälter gefüllt mit Bohnen, die Schublade ist mit einer motorgetriebenen Mechanik ausgestattet, mit der sie auf und zu bewegt wird. Beim linken Tischchen wachsen aus der Schublade wirkliche Bohnenpflanzen.

Sockel: 32 x 115 x 89 cm
Tischchen: jeweils 57 x 53 x 25 cm

Perilli_vedovadatroppotempo_1.jpg
Perilli_vedovadatroppotempo_2.jpg

„Vedova da troppo tempo“
(Witwe seit allzu langer Zeit), 2009

Installation

Polsterstuhl in historisierendem Neo-Louis-Quinze-Stil mit Kniebeinen und mit bronzenen Ornamentapplikationen, die rechte
Seite ist partiell in der Vertikalen abgeschnitten, so dass das Innere der Polsterung sichtbar ist.

122 x 65 x 65 cm

Perilli manutenzionesentimentaledellamacchinacelibe 2
Perilli manutenzionesentimentaledellamacchinacelibe 5

„Manutenzione sentimentale della macchina celibe (piccolo amore e spreco)“
(Von Gefühlen bewegte Instandhaltung der Junggesellenmaschine – kleine Liebe und Verschwendung), 2010

Collage

38 x 240 cm

Mostre personali

2003 Y.I.A. – Young International Artists, Rialtosantambrogio, Roma

2004 Pay attention (follow the instruction), Studio Lipoli & Lopez, Roma

2005 Video Project Room 4, Rialtosantambrogio, Roma
Why?, Fondazione Pastificio Cerere, The Gallery Apart, Roma

2006 Tattile Duttile, V.M. 21, Artecontemporanea, Roma

2009 Manutenzione sentimentale della macchina celibe, The Gallery Apart, Roma

2010 The Bay Window Project, Sybin Q Art Project, London
Rommates-Coinquilini Luana Perilli, Museo d‘Arte Contemporanea di Roma (MACRO)

2011 Souvenir d‘Hopital, Reload-Prototipo dell‘intervento culturale Urbano, Roma

Mostre collettive

2003 Alchimia e incisione, Centro per l‘incisione e la grafica d‘arte, Formello
Video rassegna, Piazza Ferro di Cavallo, Roma

2004 Circòlarea, Villa Sciarra, Frascati
V Convegno delle Accademie del Mediterraneo, Commenda Del Pre‘, Genova
Multiprises, Cité Internationale des Arts, Paris

2005 Video Vetrina – Wonder Women, Studio Lipoli & Lopez, Roma
Hard Selling, FestArte, Roma
Micropaesaggi / Microlandschaften, Österreichisches Kulturinstitut, Roma 

2006 Written City – Scrivere da città, Site specific, Frascati
Dissertare – Disertare, Centro Internazionale per l‘Arte Contemporanea (CIAC), Castello Colonna, Genazzano
Notte Europea della Ricerca, INFN, Frascati

2007 Signale Ostrale, Ostrale, Dresden

2008 Inside 2 – Andrea Aquilanti, Gea Casolaro, Luana Perilli, The Gallery Apart, Roma
Non domestic new works by Maree Azzopardi, Miriam Laplante e Luana Perilli, Interno Ventidue Arte Contemporanea, Roma
Appunti 2 memoria-memorie, Centro Internazionale per l‘Arte Contemporanea (CIAC), Castello Colonna, Genazzano
Nomad space – wandering gallery, Karlin Studois, Praga
Video as Video: Rewind to form, Swimming pool project space, Chicago
15. Quadriennale Nazionale d‘Arte di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma

2009 Studiovisit – a review on works by italian Artists, Space Gallery Bradislava
Fuori c‘è luce, site specific projects preview, Circolo degli Artisti, Roma
Sensualità / Sessualità, Condotto C, Roma
Godart, Museolaboratorio Ex-Manifattura Tabacchi, Città Sant‘Angelo
International Art Affairs, Video as Video: rewind to form, Washington D.C.-Art Fair,  Washington
Rome as a studio, Temple University, Roma 

2010 Forward looking, Museo d‘Arte Contemporanea di Roma (MACRO FUTURE), Roma  
Cadavere Exquisitus, Project room art actual Quito (Equador)
„She Devil“, Studo Stefania Miscetti, Roma
„La Follia dell‘Arte“, Villa Rufolo, RavelloGaza‘s
First International Festival for Video Art, Gaza / Jerusalem / Ramallah / Rafah / Jabalia / Bethlehem
Lithium Preview, Lithium Gallery, Napoli
Pan Project Party, Museo Pan, Napoli
„Buon Domani / A Better Tomorrow“, Studio Stefania Miscetti, Roma
Video Cards, Centro di Arte Contemporanea, Modica

2011 „Neonvideoselection“, Neon campobase, Bologna
„Ente Comunale di Consumo“, Galleria Nazionale, Cosenza / Complesso del Vittoriano, Roma
„Frame by Frame“, Museo Riso, Palermo
„An intimate story – Coltroneo Collection“, Multimedia Art Museum of Moscow (MAMM), Moscow
„Resonnances et Metamorphoses“, Lic.e Cateaubriand, Roma
Biennale dell‘umorismo, Tolentino
Luana Perilli / Davide Monaldi, Museo d‘Arte Contemporanea di Roma (MACRO)
Biennale Giovani, Serrone della Villa Reale, Monza
54. Esposizione Biennale Internazionale d‘Arte di Venezia, Progetto Accademie di Belle Arti (2000 – 2010), Tese delle Vergini dell‘Arsenale, Venezia
„Quadratonomade“, Scuderie Aldobrandini, Frascati
Ommaggio a Graziella Lonardi Buontempo, Museo PAN, Palazzo delle Arti di Napoli
Premio Cairo, Museo della Permanente, Milano